Da giovedì 4 marzo nel Lazio prenotazioni vaccino super fragili, il calendario

vaccino_astrazeneca
"In settimana partirà anche l'iniziativa dei cosiddetti caregiver per le persone fragili", annuncia l'assessore D'Amato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questa settimana sarà importante per la campagna vaccinale. Giovedì apriremo le prenotazioni online anche alla categoria dei super fragili. Questa categoria avrà tre canali di accesso: attraverso le strutture dove sono in carico o fanno terapie, attraverso la prenotazione online che avverrà a partire da giovedì, e la terza tramite i medici di medicina generale che potranno eseguire le vaccinazioni ai soggetti vulnerabili che sono loro assistiti. È una platea che va attenzionata in maniera molto importante e avere più canali di accesso per noi è dirimente”. Così Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio, intervento questa mattina a margine della campagna di tamponi molecolari promossi dall’Università Sapienza di Roma e dal Policlinico Umberto I.

LEGGI ANCHE: D’Amato: “Nel Lazio rischio concreto di chiusura scuole”

In settimana partirà anche l’iniziativa dei cosiddetti caregiver per le persone fragili, ovvero coloro che non possono essere vaccinati o per motivi d’età (sotto i 16 anni) o per particolari condizioni cliniche. Si procederà a vaccinare o i genitori o i genitori e i caregiver- ha aggiunto D’amato-. Poi venerdì 5 partiremo con la fascia di età 79 e 78 anni perché intendiamo procedere velocemente secondo le fasce d’età“.

LEGGI ANCHE: Astrazeneca: “Obiettivo 5 milioni di dosi di vaccino all’Italia entro marzo”

“C’è preoccupazione per la riduzione che c’è stata annunciata del vaccino Astrazeneca di 30.000 dosi nella settimana del 6- ha spiegato- stiamo lavorando a insieme alla struttura commissariale affinché si possa scongiurare questa diminuzione. Ogni diminuzione rallenta la campagna vaccinale. Noi abbiamo bisogno di correre e di correre più velocemente delle varianti”.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Pregliasco: “Dose unica? Potrebbe essere efficace”

Infine, sulla possibilità di somministrare solo una dose di vaccino e rimandare la seconda dose, D’Amato ha precisato: “Ci adeguiamo alle decisioni che verranno assunte a livello scientifico e ministeriale. Al momento stiamo prenotando la prima e la seconda dose perché le disposizioni consentono questo. Nel momento in cui verranno modificate ci atterremo alle modifiche. Al momento prenotiamo prima e seconda dose a 21 giorni per Pfizer, a 28 giorni per Moderna e a 78 giorni per Astrazeneca”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»