hamburger menu

Ilona Staller, cancellata condanna a 7 mesi per minacce e resistenza a pubblico ufficiale

L’ex pornostar, coinvolta in una inchiesta nel 2010, non fece entrare i Carabinieri nella sua abitazione e si oppose alla perquisizione

Pubblicato:01-03-2019 10:19
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 14:10
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Assolta. La Cassazione ha confermato la cancellazione di una prima condanna di Ilona Staller a 7 mesi per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. A darne notizia il suo legale, Luca Di Carlo. L’ex pornostar, coinvolta in una inchiesta nel 2010, non fece entrare i Carabinieri nella sua abitazione e si oppose alla perquisizione. “Erano venuti con molti cani – antidroga – e mi spaventai molto”, raccontò in Tribunale.

Negando comunque qualsiasi intimidazione nei confronti degli agenti. La prima sentenza la condannò però a 7 mesi.

Giudizio ribaltato poi in Corte d’Appello e adesso confermato dalla Cassazione. “Le vie del Signore sono infinite” ha commentato con un sorriso Di Carlo, conosciuto come ‘L’avvocato del Diavolo’, il legale che fece assolvere ‘Cicciolina’ nello storico processo contro l’ex marito artista americano Jeff Koons, e che adesso l’assiste nella causa contro il taglio del vitalizio parlamentare.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T14:10:51+01:00