Neve a Firenze, la città si sveglia imbiancata

Bianca la cupola del Brunelleschi, bianche le spallette dell'Arno e di Ponte Vecchio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE  – Dopo Roma e Napoli, anche Firenze questa mattina si e’ svegliata sotto una fitta nevicata. Bianca la cupola del Brunelleschi, bianche le spallette dell’Arno e Ponte Vecchio; bianca piazza Santa Croce e parte di piazza Signoria. Bianco il parco delle Cascine. Insomma, un enorme ‘patrimonio’ per selfie e foto dei fiorentini (poco abituati a vedere bianco) e dei turisti divertiti. I primi fiocchi bianchi sono cominciati a cadere in nottata, poco dopo l’una.
Attualmente la coltre bianca depositata su auto, marciapiedi, piazze e in alcune strade poco battute, non supera i 2-3 centimetri. E per ora la protezione civile di Palazzo Vecchio non segnala particolari difficolta’ alla circolazione. Una rete interessata anche dal lavoro di 33 mezzi spargisale (500 tonnellate di sale stoccato da Alia e 330 tonnellate dall’amministrazione comunale), 110 volontari e agenti della municipale e presidiare gli snodi piu’ stressati dal traffico. In servizio, come annunciato ieri, la flotta dei bus Ataf con catene gia’ montate.
Mentre da Gest spa fanno sapere che il servizio del tram sulla linea 1 Firenze – Scandicci, e’ regolare. Nella ultime tre ore, fanno sapere dalla protezione civile della Citta’ metropolitana, “si sono osservate nevicate diffuse, generalmente deboli. Nelle prossime tre ore e’ probabile un’intensificazione delle nevicate” e “saranno possibili accumuli intorno ai 2-4 centimetri o localmente superiori sui rilievi”. Le scuole di ogni ordine e grado, come previsto nell’ordinanza firmata ieri dal sindaco Dario Nardella, sono chiuse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»