hamburger menu

Pil, Conte: “I dati preoccupano ma non ci sono motivi per perdere fiducia”

ROMA - "I dati di questi giorni ci lasciano un po' preoccupati nell'analisi, ma non c'è motivo per perdere la

Pubblicato:01-02-2019 10:40
Ultimo aggiornamento:01-02-2019 10:40
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “I dati di questi giorni ci lasciano un po’ preoccupati nell’analisi, ma non c’è motivo per perdere la fiducia”. Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando all’Alleanza delle cooperative. Per il capo del governo questi “dati sono il frutto di una contrazione che viene da fuori”, come per esempio “la guerra di dazi tra Stati Uniti e Cina”. 

CONTE: ITALIA AVRÀ RIPRESA INCREDIBILE, SARÀ 2019 BELLISSIMO

“Ci sono tutte le premesse per un bellissimo 2019 e per gli anni a venire. L’Italia ha un programma di ripresa incredibile. C’è tanto entusiasmo e tanta fiducia da parte dei cittadini e c’è tanta determinazione da parte del governo”. Così il premier Giuseppe Conte risponde ad Alessandro Poggi, inviato di Povera Patria, nell’intervista in onda stasera, venerdì 1 febbraio, in seconda serata su Raidue. “Scusi, i ragazzi (Salvini e Di Maio) vanno d’accordo?”, incalza Poggi. “Andiamo tutti d’accordo; non litighiamo. Noi ci confrontiamo. Non ci sono motivi di divergenza, assolutamente”.

CONTE: STRUMENTO FORMIDABILE, AUMENTERÀ OCCUPAZIONE

“Abbiamo varato una manovra che favorisce i ceti più deboli: il reddito di cittadinanza contribuirà, per come lo abbiamo pensato, e lo abbiamo fatto molto, ad aumentare l’occupazione e inciderà sull’economia reale. Uno strumento formidabile”.

TAV, CONTE: STIAMO COMPLETANDO ANALISI COSTI-BENEFICI

La Tav è un “progetto complesso” di cui “stiamo completando l’analisi costi-benefici”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2019-02-01T10:40:47+02:00