Selfie con il dittatore Assad: Razzi non si scusa… allora chiediamo noi scusa al mondo per avere un simile senatore

Il selfie con Assad? Antonio Razzi non si scusa e rivendica lo scatto sorridente.   Assad e’ considerato un dittatore, non e’ un semplice Capo di Stato, gli hanno fatto notare oggi i conduttori della trasmissione “Un giorno da pecora”, ma lui niente:  “Non rispondo niente a chi mi critica. Scusa di cosa? Non ho ammazzato e non ho fatto niente a nessuno”, ha concluso il senatore a Rai Radio1. Va bene, ci scusiamo noi con tutto il mondo per avere un senatore come Antonio Razzi.

Nico Perrone

22 marzo 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram