SCHIFANI TORNA IN FORZA ITALIA… PRONTI A FARGLI LA FESTA

Renato Schifani, ex capogruppo Ncd al Senato, ci ha pensato solo qualche giorno. E oggi ha deciso di tornare nella sua vecchia casa di Forza Italia. Il figliol prodigo è stato accolto dal vecchio padre, Silvio Berlusconi, che dovrà tenere a bada gli altri numerosi figlioli, che già da tempo sgomitano per prendere il loro posto al sole in vista delle prossime elezioni. I sondaggi di questi tempi sono avari con le percentuali, e bisogna prepararsi in tempo e per tempo. E non fa niente se nell’intervista al ‘Corriere della Sera’ (aprile 2014) Schifani spiegava la sua parte sentimentale così: “Io mi innamoro di più delle intese parlamentari nella maggioranza, che degli accordi a due. Le riforme sono un passaggio strategico, non possiamo affidare il futuro dell’Italia all’atteggiamento ondivago di Berlusconi”. Onda su onda, oggi è tornato in Forza Italia. Dove sicuramente Silvio Berlusconi avrà già dimenticato l’amarezza provata quando lo sentiva gridare dalle pagine dei quotidiani: “Ncd di nuovo con Berlusconi? No, grazie. Noi guardiamo a un nuovo centrodestra, non al vecchio centrodestra, e guardiamo principalmente a recuperare quei milioni di voti che Forza Italia ha perso in questi anni, sono 7-8 milioni, che si sono collocati nell’astensione. Lavoriamo per recuperare i voti di coloro che sono rimasti delusi da tanti anni di governo del centrodestra e che non votano più Forza Italia” diceva allora Schifani. Oggi no, non la pensa più così. Farà sicuramente ammenda, magari con un’intervistona, dove spiegherà il grosso abbaglio. Oggi il suo ritorno è stato salutato un po’ da tutti i suoi vecchi compagni. Tra poco si vedrà se gli faranno anche la festa.

Nico Perrone

04 agosto 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram