Sanita’: N.Oliverio, decreto Scura inaccettabile, lo ritiri

“Il Decreto n. 30 del 3 marzo
2016, emesso dal Commissario ad acta per il Piano di rientro,
Scura, inerente anche la riorganizzazione della rete
ospedaliera, e’ del tutto inaccettabile, privo di ogni seria
conoscenza del territorio calabrese e in particolare di quello
crotonese”. Lo afferma in una nota il deputato del Pd Nicodemo
Nazzareno Oliverio.
“Il fatto che non siano stati autorizzati i posti letto di
Nefrologia, nonostante le precedenti rassicurazioni ricevute –
prosegue – e’ di una inaudita gravita, trattandosi anche di un
comparto che ha sempre dato il meglio. Cosi’ come non e’
accettabile il fatto che non sia stata riconosciuta la Struttura
complessa di Nefrologia e Dialisi e cosi’ pure le strutture di
Microcitemia e Dermatologia. Le scelte operate dal commissario
Scura con il suo decreto, penalizzano fortemente un intero
territorio, indebolendo il sistema sanitario che risulta di per
se’ gia’ molto provato”.
“Per cui – conclude Oliverio – l’appello a Scura e’ di
ritirare il Decreto, per poi discutere e affrontare le questioni
rimaste da approfondire. Nella consapevolezza che tutti gli
attori coinvolti e le istituzioni chiamate in causa sapranno
dare un contribuito importante. Ma calare dall’alto decisioni
impreviste e ingiustificate non e’ in alcun modo accettabile”.

On. Nicodemo Nazzareno Oliverio

06 marzo 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram