Ora Trump vuol fare la guerra pure al pazzo dittatore della Corea del Nord

Il muro al confine con il Messico, lo stop ai migranti, i dazi contro i prodotti europei ed ora la guerra alla Corea del Nord. Il presidente Trump più sprofonda nei sondaggi di gradimento più è costretto a spararla grossa per riprendersi la scena. Il fatto è che questo meccanismo, una volta partito, è difficile governarlo. Senza contare che il pazzo dittatorello coreano ha un bel numero di missili nucleari in magazzino. Meglio sarebbe coinvolgere la Cina, che di fatto tollera il folle, ad agire per ‘metterlo’ in sicurezza. Come d’altra parte i cinesi stanno facendo con i dissidenti ad Hong Kong. Spariscono e nessuno ne parla.

Nico Perrone

03 aprile 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988