Nota in merito alla visita odierna di Matteo Renzi in Abruzzo

“Riguardo alla visita odierna di Matteo Renzi in Abruzzo, reputo opportuno che il Premier spieghi che fine farà l’aeroporto d’Abruzzo, qual è il futuro del Porto di Pescara, se ci sono ancora le risorse per il completamento del fondovalle Sangro e se si potrà fare il dragaggio del Porto di Ortona”.

“Sarebbe interessante sapere se all’Aquila- dice Di Stefano- oltre ad ammirare i meravigliosi panorami della nostra terra e a visitare i Laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha affrontato anche i problemi, ben più gravosi, legati alla ricostruzione.Ci spieghi ancora se la nostra Sanità sarà in grado di sopravvivere al ciclone d’Alfonso, ai dettati (ospedali ridotti e reparti cancellati) del Decreto Lorenzin e alle discutibili scelte in materia di sanità privata che d’Alfonso continua a prendere. Una cosa è certa: di quello che avevamo ipotizzato qualche tempo fa, ne abbiamo avuto piena conferma: D’Alfonso si ritirò da quello che, su indicazione delle regioni, era il referendum sulle trivellazioni petrolifere a mare, solo per ingraziarsi le simpatie del Premier. La visita odierna- conclude- evidentemente, rientra in una di quelle cortesie strappate da D’Alfonso. Peccato che tutto si consumi sulla pelle degli abruzzesi”.

On. Fabrizio Di Stefano

22 febbraio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

On. Fabrizio Di Stefano

Già senatore del Popolo della Libertà e di Forza Italia, attualmente deputato di Forza Italia. Membro della Commissione agricoltura e della Commissione parlamentare per le questioni regionali. È stato consigliere regionale in Abruzzo. Svolge la professione di farmacista e docente di legislazione sanitaria presso la Scuola di specializzazione di igiene ed epidemiologia della Facoltà di Medicina dell'Università "Gabriele D'Annunzio" di Chieti. Oggi deputato del Gruppo Forza Italia alla Camera

IL DIRETTORE RICEVE


DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram