AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Non può essere una colpa essere effeminato

Ma che strano Paese è il nostro, dove un ragazzino viene allontanato dalla madre dal Tribunale dei Minori perché ostenta atteggiamenti femminili. Rimango veramente interdetta nell’immaginare lo stato mentale di questo ragazzo di tredici anni che, come ci dice la sua storia, ha vissuto già molti momenti tristi e dolorosi, dai presunti abusi sessuali ad opera del padre al primo affidamento in una comunità diurna. Ritengo che la giustizia sia veramente ingiusta e discriminante verso questo piccolo uomo, al quale si fa una colpa perché una volta è andato a scuola con gli occhi truccati. Sono pronta a fare uno sciopero della fame perché la sua diversità venga riconosciuta come uno status e non come una colpa. Per questo seguirò a fondo la questione e, se la giustizia non modificherà questa decisione, sono pronta a costituirmi parte civile contro i servizi sociali. Cercherò di mettermi in contatto per questo con Francesco Miraglia, avvocato della madre del tredicenne.

On. Ileana Argentin

10 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

On. Ileana Argentin

Laureata in scienze politiche e giurisprudenza presso La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera subito nell’associazionismo e nel volontariato. Presidente della U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Viene eletta al Consiglio Comunale, con il Sindaco di Roma Francesco Rutelli diventa membro delle commissioni consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette. Riveste la carica di Presidente dell’ ALM (Associazione Nazionale Motulesi). In seguito, viene confermata come consigliere comunale, prima del Partito Democratico di Sinistra e poi nei Democratici di Sinistra. Il Sindaco Veltroni le conferisce la Delega, prima per le Politiche dell’Handicap e successivamente quella per la Salute Mentale e la Legge 626. Viene eletta all’Assemblea Costituente nazionale del Partito Democratico. Nelle elezioni politiche del 2008 è eletta Deputato della Repubblica. Riconfermata a Montecitorio nelle elezioni del 2013 dopo la vittoria delle Primarie PD: prima donna a Roma.

IL DIRETTORE RICEVE


DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988