Mercato unico digitale europeo opportunità per l’Italia

Con il collega Lorenzo Basso siamo stati relatori nelle commissioni congiunte Trasporti e Attività produttive, del parere positivo sulla strategia della Commissione UE per il Mercato unico digitale.

La realizzazione del mercato unico digitale, secondo le stime della Commissione UE, potrebbe generare un aumento del PIL europeo di 415 miliardi di euro.

Abbiamo apportato delle integrazioni al testo, in particolare 4 punti: la parificazione tra prodotti digitali e materiali sia a livello normativo – ad esempio la portabilità e la trasmissibilità agli eredi della titolarità di un eBook o un film in MP4 – sia fiscale (es. allineamento IVA); il superamento del value gap tra fornitori di servizi (provider, motori di ricerca, social network) e fornitori di contenuti; l’allineamento dei costi a carico dei consumatori nella consegna transfrontaliera dei pacchi; gli investimenti per progetti di ricerca sulla Linguistica computazionale.

Il Digital Single Market rappresenta una straordinaria opportunità per cittadini e imprese che potranno superare gli angusti confini nazionali e le posizioni di mercato dominanti rivolgendosi ad un ambiente economico più ampio e più libero.

On. Enza Bruno Bossio

18 maggio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram