AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

L’Europa è un destino comune non un supermercato… bravo Macron

Per il presidente francese, Emmanuel Macron, che ieri ha parlato ai giornalisti, l’Europa “è un destino comune non un supermercato”. Che dire? E bravo il giovane presidente francese, che ha sbaragliato e mandato in soffitta tutti i vecchi partiti con i loro politici ammuffiti: Macron si presenta con un volto più attento al sociale, certamente moderno, ma il suo nuovo inizio contiene una speranza. Si vedrà.

    Certo, non tutto è oro ciò che luccica, bisognerà vedere che tipo di riforme, alcune già si annunciano drastiche,  Macron metterà in atto. Se queste serviranno a redistribuire giustizia sociale e opportunità vere o soltanto a togliere diritti in cambio di qualche mancia. Ma se il presidente francese, al contrario, comincerà ad innovare anche sul versante culturale, a incentrare l’azione politica sulla costruzione di una nuova e più moderna figura di cittadino consapevole, tutti noi ne avremo da guadagnare.

   Immaginare una casa comune, qual è l’Europa, come una terra di confronto e di crescita culturale e sociale, modello di giustizia e democrazia,  e non appunto un supermercato dove le persone vanno ad affogare la loro infelicità, è certamente un programma ambizioso, da sostenere. Bravo Macron

Nico Perrone

22 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988