AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Forza De Rossi, ora chiedi scusa agli zingari, magari allo stadio davanti a tutti

“Muto, zingaro di merda”. Così il calciatore della Roma e della Nazionale Daniele De Rossi al collega della Juve Mandzukic, nel corso della partita Juve-Roma. Il labiale mandato sui tutte le tv ha costretto De Rossi ad ammettere l’errore e alla fine a chiedere scusa a Manduzkic e a tutte le persone che si sono sentite offese.  “Evitiamo di dirle queste cose o copriamo la bocca”, ha detto De Rossi.  E no caro De Rossi non basta mettere la mano davanti la bocca. Queste cose bisogna cercare di non pensarle.  Ecco perché stiamo con Davide Casadio, Presidente della federazione sinti e rom, che dopo aver accettato le scuse intervistato dalla Dire ha chiesto a De Rossi un atto di coraggio: “Lui che e’ un campione dello sport, ci aiuti a portare negli stadi la cultura del rispetto reciproco”, chiedendogli di farlo allo stadio, davanti a tutti insomma. Scelga lui il modo, ma un vero campione lo farebbe.

Nico Perrone

28 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988