AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Confronto Sky, Andrea Orlando vince sui valori di sinistra

Ho seguito con grande attenzione il confronto proposto da SkyTg24 tra i tre candidati alla carica di Segretario del PD. Abbiamo scoperto con piacere che il poster che Orlando aveva in camera all’età di quindici anni era quello di Enrico Berlinguer (insieme ad una foto di Salvador Allende), un riferimento che mai come oggi dovremmo avere chiaro in testa per riallacciare il filo che si è spezzato tra il nostro partito ed il mondo del lavoro. Ho sentito poi parole importantissime su temi come la povertà, la tassazione che va ridotta, sulla necessità di parlare di nuovo di articolo 18, sui lavoratori di Alitalia che non vanno lasciati soli in questo momento drammatico. Poi, Andrea si è soffermato su due tematiche per cui mi sono battuta e mi batto tuttora: il biotestamento, che con fatica ma soddisfazione siamo riusciti a votare alla Camera e sulla legge elettorale; come ha detto Orlando non possiamo mandare gli italiani a votare con l’attuale anche perché ‘abbiamo governato con le destre e io voglio cambiare la legge elettorale per non allearci più con Berlusconi’. Insomma, ho sentito ancora una volta da Orlando quelle risposte politiche che attendevo e che mi hanno convinta ad appoggiarlo nella sua corsa alla Segreteria.

Spero che i molti che hanno seguito la trasmissione televisiva siano giunti alla mia stessa conclusione anche perché, parliamoci chiaro, da una parte ho sentito tanto populismo e dall’altro tanto berlusconismo. Infine, non posso esimermi dal sottolineare che Renzi è un gran bravo comunicatore, ma non c’è niente da fare: lui ha in mente una sinistra diversa dalla nostra.

On. Ileana Argentin

27 aprile 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

On. Ileana Argentin

Laureata in scienze politiche e giurisprudenza presso La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera subito nell’associazionismo e nel volontariato. Presidente della U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Viene eletta al Consiglio Comunale, con il Sindaco di Roma Francesco Rutelli diventa membro delle commissioni consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette. Riveste la carica di Presidente dell’ ALM (Associazione Nazionale Motulesi). In seguito, viene confermata come consigliere comunale, prima del Partito Democratico di Sinistra e poi nei Democratici di Sinistra. Il Sindaco Veltroni le conferisce la Delega, prima per le Politiche dell’Handicap e successivamente quella per la Salute Mentale e la Legge 626. Viene eletta all’Assemblea Costituente nazionale del Partito Democratico. Nelle elezioni politiche del 2008 è eletta Deputato della Repubblica. Riconfermata a Montecitorio nelle elezioni del 2013 dopo la vittoria delle Primarie PD: prima donna a Roma.

IL DIRETTORE RICEVE


DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988