AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Cara Raggi, a scuola pari opportunità per tutti

Cara Raggi, se davvero credi in ciò che hai detto, per cui la scuola è il luogo dove nessuno deve rimanere indietro, mi chiedo allora perché non affronti il grave problema delle barriere architettoniche negli istituti della Capitale. Sai quanti sono gli alunni disabili che devono spostarsi da un quartiere all’altro a causa della mancanza di ascensori o dell’impossibilità di raggiungere la propria aula perché non ci sono le rampe? Tanti, credimi, veramente tantissimi. Voi, come Comune, avete un osservatorio con i dati sull’accessibilità delle scuole? Riuscite inoltre a garantire gli AEC a tutti gli alunni con deficit? A scuola tutti i bambini possono andare in bagno senza difficoltà? E i laboratori di lingue o informatica, lì dove ci sono, sono raggiungibili da tutti gli studenti? Solo quando queste risposte saranno positive per tutti potrai parlare di una società che non lascia nessuno indietro. Le pari opportunità si devono garantire con i fatti e non solo con gli spot.

On. Ileana Argentin

07 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

On. Ileana Argentin

Laureata in scienze politiche e giurisprudenza presso La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera subito nell’associazionismo e nel volontariato. Presidente della U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Viene eletta al Consiglio Comunale, con il Sindaco di Roma Francesco Rutelli diventa membro delle commissioni consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette. Riveste la carica di Presidente dell’ ALM (Associazione Nazionale Motulesi). In seguito, viene confermata come consigliere comunale, prima del Partito Democratico di Sinistra e poi nei Democratici di Sinistra. Il Sindaco Veltroni le conferisce la Delega, prima per le Politiche dell’Handicap e successivamente quella per la Salute Mentale e la Legge 626. Viene eletta all’Assemblea Costituente nazionale del Partito Democratico. Nelle elezioni politiche del 2008 è eletta Deputato della Repubblica. Riconfermata a Montecitorio nelle elezioni del 2013 dopo la vittoria delle Primarie PD: prima donna a Roma.

IL DIRETTORE RICEVE


DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988