CAPORALATO, OLIVERIO (PD): È MODERNA SCHIAVITÙ

“Un’ iniziativa che conferma la serietà del governo nel portare avanti il progetto, difficile ma finalmente concreto, di lotta dura alla piaga del caporalato utilizzato da molte aziende agricole e produttori da nord a sul del nostro paese”. E’ il commento del capogruppo Pd Nicodemo Oliverio all’annuncio fatto oggi dal ministro dell’agricoltura Martina di stare lavorando insieme al ministro del Lavoro Poletti al rafforzamento dei controlli a partire da 15 territori prioritari in vista della stagione della raccolta. “In un paese civile e democratico – prosegue – non è accettabile alcuna forma di sfruttamento della persona e di lesione della dignità umana. E i dati sul caporalato – più di 12 ore nei campi per meno di 2 euro e 50 l’ora – ci raccontano una storia di moderna schiavitù che si ripete ogni anno, soprattutto nella stagione della raccolta. La battaglia contro il lavoro illegale, che anche in Parlamento noi stiamo portando avanti con interventi legislativi significativi e mirati, deve aiutare i più deboli a non subire ingiustizie vergognose e a tutelare le aziende virtuose e proteggere il nostro made in Italy che – conclude Oliverio -può esserci solo lì dove c’è legalità.

 

On. Nicodemo Nazzareno Oliverio

11 maggio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram