AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Argentin (PD): “Offese pesanti via web sulla mia disabilità”

Argentin presentabile?… ma se si presenta da sola solo aprendo bocca… l’unica cosa che ha da offrire è la strumentalizzazione di se stessa e del proprio stato di invalida dietro cui c’è il vuoto assoluto e mi limito solo all’aspetto politico…”. Lo dichiara, commentando un post del mio blog sull’Huffington Post, il signor I. nel pomeriggio di ieri, lunedì 4 settembre.

Il signor I., ovviamente, non è simpatizzante del PD, immaginate voi per chi parteggi… Che brutte parole, che vergogna! Che pochezza culturale affrontare un proprio avversario politico attaccando i suoi limiti fisici. Sì, sono disabile e allora? Vendo solo la mia immagine in carrozzina? Quant’è lontano caro signor I. dalla realtà! Sapesse quant’è difficile apparire sempre come quella in carrozzina e mai come un politico. Sono anni che combatto per diritti, uguaglianza e pari opportunità: ma non lo devo dire io, basta guardare quello che ho fatto di concreto sull’assistenza, sui trasporti, sulle barriere architettoniche, per capire che sono bel lontana dalla strumentalizzazione del mio status fisico e del disagio altrui. Stia attento a parlare di valori sociali che non conosce e si ricordi che la mia vita è meravigliosa: primo, perché i miei limiti mi permettono di accettare uno come lei (sono abituata alle pari opportunità); secondo, perché ogni istante dedicato alla battaglia per i diritti mi fa sentire felice di essere a questo mondo anche se gente come lei continua ad indicarmi a dito come ‘essere inferiore’. I., oggi è una gran bella giornata: spenga il suo astio e si dia da fare per gli ultimi perché solo così potrà imparare cos’è il bene comune e la politica. A proposito, ci tengo a precisarle che  non sarà mai una 5Stelle perché trovo sia gente razzista, discriminatoria, incapace e inconcludente. E sì, me lo faccia dire, credo nel PD: quello di Veltroni, Rutelli, di Marino e anche di Renzi. Lo vuole sapere perché? Perché io a casa mia sono Ileana Argentin e non quella in carrozzina come sarei in mezzo ai suoi ‘amici’”.

On. Ileana Argentin

05 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

On. Ileana Argentin

Laureata in scienze politiche e giurisprudenza presso La Sapienza. Affetta da amiotrofia spinale, opera subito nell’associazionismo e nel volontariato. Presidente della U.I.L.D.M.(Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare) di Roma. Viene eletta al Consiglio Comunale, con il Sindaco di Roma Francesco Rutelli diventa membro delle commissioni consiliari di Bilancio, Lavori Pubblici e delle Elette. Riveste la carica di Presidente dell’ ALM (Associazione Nazionale Motulesi). In seguito, viene confermata come consigliere comunale, prima del Partito Democratico di Sinistra e poi nei Democratici di Sinistra. Il Sindaco Veltroni le conferisce la Delega, prima per le Politiche dell’Handicap e successivamente quella per la Salute Mentale e la Legge 626. Viene eletta all’Assemblea Costituente nazionale del Partito Democratico. Nelle elezioni politiche del 2008 è eletta Deputato della Repubblica. Riconfermata a Montecitorio nelle elezioni del 2013 dopo la vittoria delle Primarie PD: prima donna a Roma.

IL DIRETTORE RICEVE


DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988