Blue Whale, a Bari la polizia salva una 13enne pronta ad uccidersi

ROMA – Gli agenti di polizia non hanno dubbi: la ragazzina di 13 anni barese coinvolta nel cosiddetto “Blue whale”, gara che impone atti estremi di autolesionismo, era pronta a uccidersi. Sono riuscita a salvarla in tempo. La 13enne stava facendo la gara con altre quattro coetanee di altre province italiane. I poliziotti coordinati dalla procura minorile pugliese hanno scoperto che era arrivata a un livello molto avanzato della gara al termine della quale è previsto il suicidio. Dalle analisi effettuate sul cellulare della vittima sono emerse chat con foto e video di tagli e altri atti autolesionistici. (di Alba di Palo)

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

31 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»