Nasce Biorticello.it, la start up che mette in Rete i prodotti bio del Lazio - DIRE.it

Lazio

Nasce Biorticello.it, la start up che mette in Rete i prodotti bio del Lazio

ROMA – Un nuovo portale e-commerce che riunisce i piccoli produttori biologici laziali e italiani consentendo di scoprire e ordinare i loro prodotti e riceverli direttamente a casa. Queste le caratteristiche di Biorticello.it, una start up creata da una giovane imprenditrice laziale e finanziata grazie al bando “Microcredito-Fondo futuro” della Regione Lazio che è stata presentata questo pomeriggio dall’assessore all’Agricoltura, Carlo Hausmann e dall’amministratore unico di Arsial, Antonio Rosati.

“Ci sono tante aziende piccole che non hanno risorse e forza per stare dietro a tutto- ha spiegato la fondatrice della start up Viviana Datta-. Gli agricoltori sono oberati di lavoro e noi abbiamo pensato di unire le forze prendendoci in carico la promozione dei prodotti e la loro comunicazione. Sul nostro sito ci sono tutti prodotti biologici eccezionali. Sono fatti senza pesticidi e in alcuni casi come venivano preparati dalle nostre nonne. Per ora sono presenti 20 aziende che abbiamo selezionato personalmente. Mentre il prossimo passo sarà la traduzione in lingua inglese del sito”.

Nel video Antonio Rosati


“Mettersi insieme non è un gesto che nega il talento individuale- ha spiegato Rosati-. Noi dobbiamo fare in modo che, in una fase di ritorno intelligente all’agricoltura, le passioni diventino sistema. Abbiamo questa carta storica da giocarci fino in fondo sul mercato domestico e su quello internazionale: il cibo. Con la forza del biologico che marcia insieme alla salute. Tutto questo va però presentato bene e comunicato. Questa start up si inserisce perfettamente in questo contesto”.

Nel video Carlo Hausmann


Il web è fondamentale per far arrivare sul mercato prodotti che altrimenti avrebbero difficoltà– ha aggiunto Hausmann- una realtà come Biorticello è fatto sulla misura del produttore e non della grande azienda di distribuzione. Quello lanciato oggi è un progetto importante per il sistema ed efficace. I punti di forza non possono che essere i prodotti di qualità e distintivi, la rete di impresa, la naturalità, l’aver saltato l’intermediazione commerciale e la garanzia. E su questo accanto ad una start up di questo tipo può giocare anche un ruolo l’Arsial. Lavoreremo fianco a fianco”.

Sul sito sono presenti oltre 100 prodotti, destinati a crescere sempre di più: dalle confetture alla pasta di grano duro, dai vini realizzati con uve autoctone alla birra, dall’olio ai biscotti, dalle verdure sott’olio alle farine integrali. Sul sito è poi presente uno spazio per raccontare cosa c’è dietro i prodotti i vendita con la storia delle aziende e dei produttori.

31 ottobre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»