Lazio

Roma, Marino: “Orgoglioso del mio lavoro e non ho programmi di morte imminente” – FOTO

ROMA – “Sono orgoglioso del lavoro fatto in questi due anni” e “non ho programmi di morte imminente, questa e’ la mia citta‘”. Il giorno dopo la sconfitta, l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino si concede una passeggiata, dalla sua abitazione dietro al Pantheon fino al Campidoglio.

Qualche passante lo ferma, anche oggi ci sono per lui parole di incoraggiamento dai cittadini. A chi gli chiede cosa pensi del commissario Francesco Tronca, risponde in maniera concisa: “Non sono decisioni che spettano a me ma al governo”.

Si dice “orgoglioso” del suo lavoro da sindaco, assicura di non avere “programmi di morte imminente”, qualsiasi cosa voglia dire; poi dopo venti minuti di camminata entra a palazzo Senatorio: si tratterra’, spiega, “il tempo necessario a svolgere l’ordinario lavoro” di giornata.

31 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»