ApprofonDiRE

Le donne che uccidono i figli, i 10 casi più famosi degli ultimi 15 anni

ROMA – Per Istat ed Eures non sono più di 10 l’anno i bambini uccisi dalle loro madri. Una conferma arriva dai dati dell’università La Sapienza di Roma, relativi agli anni 1970-2014, secondo cui sono circa 500 i bambini uccisi dai propri genitori e, nel 90% dei casi, sono le mamme a commettere questi infanticidi.
Le donne che uccidono i figli hanno alla base storie e motivazioni diverse: gravidanze indesiderate, stupri, incesti, motivazioni religiose e culturali, depressioni e/o disturbi psicologici. In molti casi rimuovono l’accaduto, in altri, a delitto compiuto, segue un suicidio. Dal delitto di Cogne, avvenuto 15 anni fa, a quello di Settimo Torinese, ecco i 10 casi saliti agli onori delle cronache negli ultimi 15 anni.

di Niccolò Gaetani, giornalista professionista

31 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»