AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Gentiloni: “Economia e società aperte pilastri di crescita e benessere”


ROMA – “Tenere i conti a posto e contemporaneamente accompagnare la crescita“, è questo l’obiettivo del governo Gentiloni. Intervenendo al Business Summit di Confindustria a Roma, è lo stesso primo ministro ad illustrare la via che l’esecutivo dovrà percorrere, stretto tra le richieste di Bruxelles e le tensioni scatenate dalle spinte protezioniste dell’America di Trump.

La crescita va quindi “accompagata e accudita” per “consentire che abbia un ritmo piu’ accelerato e non ci siano effetti depressivi dalle decisioni che vengono prese”. Servono poi “fiducia e liberta’ economica, che sono due temi collegati”, chiarisce il primo ministro. “Senza un clima di fiducia e coesione sociale il meccanismo del libero mercato potrebbe incepparsi. Da un’economia e da una societa’ aperta parte la strada per ricostruire quella fiducia di cui abbiamo bisogno“.

Il premier ribadisce quindi la sua posizione sul vento protezionista che, dagli Stati Uniti, minaccia i prodotti europei: “Senza liberta’ economica non c’e’ alcuna possibilita’ di crescita“. Dobbiamo “scommettere sul libero mercato, il piu’ grande motore della storia, e sul libero commercio”.

“Costruire fiducia- aggiunge infine Gentiloni- vuol dire prendere posizione su precise scelte di fondo che non tollerano ambiguità. E’ il momento di rinnovare con decisione la nostra fiducia nei confronti dell’economia e delle societa’ aperte, pilastri su cui abbiamo costruito decenni di crescita e di benessere“.

di Michele Bollino

31 marzo 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988