Musica, nasce Italian Jazz Link, il nuovo portale del jazz - DIRE.it

Piemonte

Musica, nasce Italian Jazz Link, il nuovo portale del jazz

musica jazzTORINO – Alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura Antonella Parigi, Mercoledì 6 aprile alle ore 18.30 presso il rinnovato Jazz Club Torino in Piazza Valdo Fusi a Torino verrà presentato il nuovo portale  Italian Jazz Link. La conferenza stampa sarà anche l’occasione per l’inaugurazione ufficiale del Jazz Club Torino. A partire dalle ore 21 seguirà una grande festa del jazz con jam session aperta a cura del Consorzio Piemonte Jazz.
Italian Jazz Link è la nuova piattaforma di interscambio, visibilità e attività promossa a livello nazionale dal consorzio regionale Piemonte Jazz, un nuovo portale dedicato al jazz italiano, volto a stimolare, valorizzare e coordinare il network di iniziative tra loro parallele e complementari a livello nazionale.
Questa piattaforma accoglie e valorizza le realtà aggregate che promuovono la musica jazz a livello regionale e locale, consolidando, nel contempo, il brand rappresentativo della rete dei festival, dei club, delle scuole, dell’eccellenza jazz del territorio.
Forte dell’adesione di numerose iniziative di qualità, ItalianJazzLink si è fatto carico di individuare un “sistema” del jazz italiano, con grande ricchezza di iniziative che, lungo tutto l’arco dell’anno e sul territorio, offre un percorso itinerante di Festival. Integrando gli eventi nel network, il portale promuove attività artistica, culturale e didattica, affiancandovi la valorizzazione del territorio sotto il profilo turistico e dei vari settori economici e produttivi
Il portale favorirà la percezione della ricchezza e delle molteplici sfaccettature del “sistema jazz” italiano; i contenuti avranno varia natura – testuali, iconografici, multimediali e interattivi. I link dovranno essere integrati con i più recenti sistemi di comunicazione dei social network tradotti nelle più diffuse lingue straniere. Il portale sarà anche luogo di raccolta di archivi multimediali privati e pubblici, con pagine dedicate a varie realtà regionali e locali collegate nel network interattivo. Favorirà la realizzazione e la pubblicazione di materiali discografici, audio, video, live e in studio, che documentino la diffusione del jazz in Italia, con particolare attenzione alla valorizzazione dei giovani talenti attraverso un’ampia diffusionevia web e social network. Queste attività saranno affiancate da partnership con emittenti radio e TV per la diffusione dei materiali, con trasmissione di concerti live, di Cd e DVD, di conferenze e eventi culturali. Favoriranno scambi e realizzazione di eventi con partner nazionali e internazionali e costituiranno la base per la realizzazione di una newsletter periodica.
ItalianJazzLink sarà anche occasione per lanciare un meeting annuale che promuova a livello internazionale le iniziative aderenti sul territorio, sviluppando l’attività di networking a livello nazionale, creando un sistema di relazioni con il mondo dell’economia e del business, favorendo l’incontro con le altre arti e sviluppando il concetto di turismo culturale attraverso la collaborazione con operatori enogastronomici. ItalianJazzLink, sulla scorta dell’esperienza già tracciata nel 2015 con la due giorni di incontri Jazz2Biz e Jazz2Jazz in occasione del Torino Jazz Festival, diventerà anche il meeting in cui si realizzeranno incontri dibattiti e una vetrina del jazz italiano offerta agli operatori internazionali, con spazi espositivi, mostre e concerti.
Il Jazz favorisce la creazione di un ambiente idoneo alla comunicazione, agli scambi, all’incontro tra realtà diverse. È musica di classe e, nel contempo, informale; si adatta al teatro come al club o a una convention. Può essere l’elemento centrale di una manifestazione oppure la perfetta cornice per relazioni economiche e sociali. Il Jazz in Italia è una realtà viva e straordinariamente dinamica che si propone, con il progetto ItalianJazzLink, come un’opportunità di rilancio culturale ed economico del territorio attraverso il networking su scala nazionale.

31 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»