Imprese, Rossomando (Pd): “Donne risorse per innovazione”

ROMA – “Sono ancora molte le differenze tra gli uomini e le donne nelle imprese, il dato più significativo è che l’imprenditoria femminile è più giovane di quella maschile e ha un livello di istruzione più elevato. Quindi può essere più sensibile all’innovazione, può essere una risorsa su cui investire per l’innovazione del nostro comparto industriale”. Così Anna Rossomando, senatrice del Pd, interpellata dalla ‘Dire’ in occasione della tavola rotonda, promossa dalla Cna, su ‘Politica: sostantivo femminile singolare’, al Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva.

La vice presidente di palazzo Madama sottolinea quindi il dato che “sicuramente queste lavoratrici autonome non hanno tutti i supporti di cui godono le lavoratrici dipendenti, per cui c’è un problema grosso da questo punto di vista e lo testimonia anche la grande mortalità della microimpresa femminile”.

Su questo fronte “da parte della CNA ci sono proposte che nascono da uno studio approfondito. Penso- conclude la parlamentare dem- debbano essere prese in seria considerazione”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

31 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»