A Bologna la sicurezza si fa con i droni in piazza: "Anche dopo Capodanno" - DIRE.it

Emilia Romagna

A Bologna la sicurezza si fa con i droni in piazza: “Anche dopo Capodanno”

BOLOGNA – I droni per controllare Bologna durante il Capodanno? “Se, come crediamo, l’esperienza darà esiti positivi, questa potrà essere allargata ad altre manifestazioni con molte persone presenti per facilitare l’individuazione del bisogno e l’intervento del 118 e dei mezzi di soccorso in caso di emergenza”. Lo spiega via Facebook l’assessore comunale Luca Rizzo Nervo, che spiega come nasce l’iniziativa.

“Dalla collaborazione con Croce Rossa italiana sezione di Bologna, che già da alcuni anni ha investito professionalità e ricerca per rendere possibile l’utilizzo dei droni in situazioni critiche (ad esempio immediatamente dopo eventi sismici), è venuta l’idea di un utilizzo dei droni anche in occasioni di grandi manifestazioni di piazza, con afflusso di molte persone, per poter ancor meglio garantire l’immediato e puntuale intervento in caso di bisogno sanitario”.

Nell’ambito di un progetto di più vasta portata “abbiamo pensato che fosse una occasione imperdibile l’evento che più di tutti concentra persone in piazza: il Capodanno. Per cui due esperti piloti di droni della Croce Rossa Italiana guideranno un drone vincolato per monitorare la piazza in occasione dei festeggiamenti per l’anno nuovo”.

30 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»