Composizioni 2.0: a Bologna arrivano le grandi 'sculture' di fiori - DIRE.it

Emilia Romagna

Composizioni 2.0: a Bologna arrivano le grandi ‘sculture’ di fiori


BOLOGNA – Fiori per stupire. Come? Con composizioni di grandi dimensioni, a carattere scultoreo, in stile occidentale contemporaneo o realizzate secondo i canoni dell’Ikebana (l’arte giapponese di disporre i fiori) e ispirate ai movimenti artistici che hanno contraddistinto i primi decenni del novecento. Dove? Al Baraccano, da domani a domenica, per una tre giorni dedicata “ai fiori, alle arti decorative e al bello”.

E’ “Dall’Art Noveau al Deco”, mostra di composizioni e installazioni floreali del Garden club Camilla Malvasia Bologna che inaugura con il patrocinio del quartiere Santo Stefano domani alla sala museale del Baraccano, e sara’ visitabile fino a domenica a ingresso libero. Al percorso espositivo si arriva da una scala ispirata a Victor Horta, architetto belga della fine dell’ottocento. La mostra parte da un ikebana di quattro metri, che vuole introdurre il japonisme, corrente artistica della fine dell’ottocento nata dall’incontro delle culture giapponese ed europea. Si prosegue con composizioni floreali ispirate allo stile liberty, ai suoi artisti e alle loro opere: l’affiche di Alphons Mucha (che e’ stata scelta come immagine della mostra), la vetrata ‘oyster bay’ di Louis Tiffany, le lampade di Emile Galle’, le sedie di Michael Thonet, con dettagli che richiamano gli abiti e i cappelli dell’epoca, la cupola del Palazzo della Secessione di Joseph Olbrich a Vienna, e, in Italia, la cancellata di De Paoli per il villino Melchiori a Ferrara e un paravento di ispirazione art nouveau. Si arriva all’art deco con installazioni ispirate alle sedie di Charles Mackintosh, al grattacielo di Chrysler a New York, ai vasi geometrici con la tipica composizione di rose. E si potra’ guardare e ‘toccare’: alcune creazioni infatti si possono acquistare e farne regali a Natale contribuendo cosi’ al sostentamento dell’associazione.

La mostra sara’ visitabile il 1 dicembre dalle 16, sabato 2 e domenica 3 dalle 10 alle 18

Il Garden Club Camilla Malvasia e’ un’associazione didattico-culturale di Bologna che dal 1970 coinvolge i soci nelle diverse attivita’ della scuola e del club. La scuola propone corsi di decorazione floreale occidentale classica e moderna, corsi di ikebana (l’arte giapponese di disporre i fiori), corsi per fioristi e di flower design, lezioni di botanica e giardinaggio. Il club propone ai propri membri visite a giardini particolari, mostre, viaggi e conferenze legati al mondo dei fiori, dell’arte e del verde. La scuola di decorazione floreale occidentale fa parte della Siaf, la Scuola italiana arte floreale; la scuola di Ikebana, Ohara Study Group Bologna, fondata nel 1990 da Fiorella Falavigna De Leo, ‘I Master Ohara’ e attuale presidente del club, e’ membro della Ohara School of Ikebana International, oggi la seconda per importanza in Giappone e nel mondo. Il Garden Club Bologna e’ membro dell’Ugai (Unione Garden club e attivita’ similari in Italia), riconosciuta dal ministero dell’Ambiente come quale associazione di protezione ambientale. La mostra sara’ visitabile il 1 dicembre dalle 16, sabato e domenica dalle 10 alle 18.

30 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»