Politica

Ultimi ritocchi alla lista di Pisapia, anche Boldrini alleata del Pd?

ROMA – Ultimi preparativi per la lista di Campo progressista, che affianchera’ il Pd alle prossime elezioni. Chiusa l’intesa con i Dem, con la riunione in programma domani a Roma partira’ definitivamente il progetto che fa perno sull’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia. L’architrave e’ stata disegnata e nel corso delle ultime ore si e’ definita la partita dei rapporti col Pd, al centro di due riunioni con Piero Fassino.

La lista di Pisapia avra’ il carattere di una Civica nazionale, di cui faranno parte esponenti ex Sel, rappresentanti del cattolicesimo democratico, amministratori locali, Italia dei Valori, Verdi. Resta da chiarire se il sindaco di Milano sara’ candidato o meno. “Sara’ lui a decidere- spiega una fonte del movimento- ma e’ superfluo dire che tutti tifano per una sua candidatura”. L’argomento verra’ affrontato nel corso della riunione di domani.

C’e’ attesa anche per la scelta definitiva della presidente della Camera Laura Boldrini, che ha fatto sapere che fino al voto dell’aula sulla legge di bilancio si atterra’ solo ed esclusivamente ai suoi impegni istituzionali. Solo dopo rendera’ pubbliche le sue scelte in merito alle prossime elezioni.

Ma i rapporti tra i dirigenti di Campo progressista e Boldrini sono quotidiani, e, spiegano fonti interne al movimento, non c’e’ al momento “impedimento alcuno” perche’ anche la presidente di Montecitorio sia parte del progetto.

di Alfonso Raimo

30 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»