Comicon 2016, il magister del Festival del fumetto è Silver

Il manifestino di Silver-magister, dal sito di Comicon

Il manifestino di Silver-magister, dal sito di Comicon

NAPOLI – Silver e la mitica fattoria di Lupo Alberto, la Gallina Marta, il Cane Mosè ed Enrico la Talpa. Saranno tutti a Comicon 2016, il salone internazionale del fumetto e dell’animazione, che torna in scena a Napoli dal 22 al 25 aprile 2016. Non solo, perché Silver sarà il “magister” dell’edizione. A lui gli organizzatori del salone del fumetto dedicheranno una grande mostra e sarà lui a mettere il proprio sigillo sul tema dell’edizione 2016, dedicata al rapporto tra fumetto e media audiviosivi, dalla televisione alla radio, al cinema.

L’autore di Lupo Alberto e delle storie di tanti altri personaggi di successo della storia del fumetto italiano come Nick Carter e Cattivik, sarà al Comicon per tutti i quattro giorni del salone: l’esposizione a lui dedicata alla Mostra d’Oltremare sarà in particolare concentrata sul mondo di Silver, mentre Comicon Edizioni manderà in stampa anche una monografia dal titolo “Silver, in bocca al lupo… ma non solo”.

Il conto alla rovescia per Comicon 2016 parte ufficialmente domani. Dal 1 dicembre, infatti, comincia la vendita degli abbonamenti esclusivamente on line con diritto di prelazione per tutti coloro che avevano già acquistato l’abbonamento per Comicon 2015. La “prevendita di Natale” andrà avanti fino all’8 gennaio, con una buona notizia per il pubblico degli appassionati: il prezzo dell’abbonamento alle quattro giornate di Comcon 2016 resta invariato rispetto allo scorso anno: venti euro. Dall’11 gennaio la vendita sarà aperta a tutti online e fisicamente (nei punti vendita circuito Go2) per biglietti giornalieri e abbonamenti. Un’altra delle novità del 2016 è che anche i biglietti giornalieri saranno nominativi, quindi soggetti al controllo con documento di identità all’ingresso anche per i minorenni. La decisione di emettere biglietti giornalieri nominativi fa parte delle iniziative di Comicon per arginare il fenomeno del bagarinaggio. I biglietti acquistati online si potranno cambiare, in caso di errore nella comunicazione del nome o di volontà di cederli a terzi, solo se acquistati online e solo entro il 31 marzo 2016.

30 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»