All’Auditorium oltre 30 incontri per il festival ‘Economia Come’

ROMA – Oltre 30 appuntamenti organizzati in diversi formati dedicati all’economia, al lavoro, all’immigrazione, allo sviluppo. Torna all’Auditorium Parco della Musica, dal 9 all’11 novembre, ‘Economia Come‘, il festival che offre al grande pubblico l’opportunità di approfondire gratuitamente le tematiche legate alla globalizzazione e ai nuovi modelli di business e di lavoro. La seconda edizione è stata presentata oggi dal presidente della Fondazione Musica per Roma, Aurelio Regina, dall’amministratore delegato, Josè Dosal, dall’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, e dal presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti.

Per tre giorni si dibatterà quindi di economia con un’attenzione particolare sulla situazione italiana. In agenda incontri con prestigiosi economisti del panorama nazionale e internazionale, ma anche giornalisti economici e protagonisti del mondo dell’impresa. Tra i relatori del festival Alberto Alesina, professore di Economia politica dell’università di Harvard, Lucrezia Reichlin, economista della London business School, esperta di politica monetaria, e poi Carlo Cottarelli, Colin Crouch, Jean-Paul Fitoussi, Richard Baldwin. Ma si parlerà anche di intelligenza artificiale con lo scienziato e filosofo Jurgen Schmidhuber.

Presentazione del festival #EconomiaCome 2018

🔴 In diretta dall' Auditorium Parco della Musica – Roma per la presentazione della seconda edizione del Festival #EconomiaCome. Intervistiamo il presidente della Fondazione Musica per Roma, Aurelio Regina, e il presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti.

Pubblicato da Agenzia di stampa DIRE su Martedì 30 ottobre 2018

Il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, nella prima giornata del festival interverrà sulla questione meridionale e sul ruolo che lo Stato dovrebbe avere per creare modelli sostenibili di sviluppo. “Roma aveva bisogno di questo festival proprio per il ruolo politico che ha, qui viene pensata gran parte della politica economica del Paese- ha spiegato Regina- Ci sono molti temi che abbiamo voluto rappresentare. Si parla di bilancio, immigrazione, reddito di cittadinanza, sviluppo del meridione, occupazione. Temi che sono entrati nella vita quotidiana delle persone”.

Non mancherà un momento dedicato allo spettacolo, che vedrà protagonisti Federico Buffa e il compositore Alessandro Nidi, che ripercorreranno una delle pagine più importanti dell’atletica leggera. “Lo scorso anno questo festival fu un successo di pubblico- ha detto Dosal- Sono certo che si ripeterà anche quest’anno, perché si tratta di un festival internazionale”. Secondo Tagliavanti “questo festival propone un approfondimento generale e non solo locale e questo è importante perché ci permette di pensare a Roma anche in termini economici. In questa città si sta realizzando il paradosso romano, c’è un incremento dell’1,2% di imprese rispetto allo 0,2% nazionale. Questo significa che a Roma ci sono 80mila imprese in più da quando è iniziata la crisi. Questa è una notizia che sta cambiando la percezione della città. Il paradosso sta nel fatto che crescono le imprese, ma non crescono poi nella sostanza. Ma le imprese o crescono o muoiono”.

30 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»