Siria, Washington d'accordo con Russia e Iran: Assad durante la transizione restera' al suo posto - DIRE.it

Mondo

Siria, Washington d’accordo con Russia e Iran: Assad durante la transizione restera’ al suo posto

siriaGli Stati Uniti accettano la proposta di Mosca e Teheran, nel corso del summit internazionale che si volge in questi giorni a Vienna per porre fine alla crisi siriana. Andando contro gli alleati di sempre, Arabia Saudita e Francia, Washington decide di accogliere la richiesta di lasciare al potere il presidente Bashar Al-Assad nei mesi necessari alla transizione politica verso la creazione di un nuovo governo. Secondo il Wall Street Journal, la svolta e’ arrivata a seguito del fatto che Iran e Russia hanno intensificato e reso piu’ solido il loro sostegno al governo del presidente siriano.

La Casa Bianca sembra accogliere di buon grado quella che appare come la prospettiva piu’ fattibile: porre termine a una crisi che va avanti da ormai 4 anni, e che le impedisce di dedicare tutto il suo tempo e le sue risorse a combattere il califfato, stabilizzando l’Iraq- secondo gli analisti politici- una volta per tutte. Il Segretario di Stato John Kerry ha quindi tenuto colloqui separati con i piu’ ‘reticenti’ al piano- cioe’ Arabia Saudita, Turchia e Qatar- per ottenerne il consenso. Paesi che pero’, avendo in questi anni rifornito di armi le fazioni ribelli anti governative, ora si trovano in grande difficolta’. Resta inoltre da capire quanto tempo Washington concedera’ ad Assad per lasciare il suo posto, e in che modo.

Leggi anche:

Crisi in Siria, proseguono i negoziati di Vienna. Nodo centrale il destino del regime di Bashar Al-Asad

30 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»