Migranti, Salvini: “40mila respingimenti alle frontiere, Macron taccia”

ROMA – Resta alta la tensione tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il premier francese Emmanuel Macron. Ieri Macron ha dichiarato che Salvini e il presidente ungherese Viktor Orban “hanno ragione” a considerarlo come il loro “principale oppositore”. Secca la risposta del vicepremier italiano: “Il principale avversario di Macron, sondaggi alla mano, è il popolo francese. Anziché dare lezioni agli altri governi spalanchi le proprie frontiere, a partire da quella di Ventimiglia. E la smetta di destabilizzare la Libia per interessi economici”.

E oggi il ministro dell’Interno torna alla carica dichiarando: “Da inizio 2017 ad oggi la Francia del “bravo Macron” ha respinto più di 40.000 immigrati alle frontiere francesi con l’Italia dall’anno scorso, altro che solidarietà e accoglienza. Macron abbia il buon gusto di tacere e non dare lezioni agli italiani”, scrive sul social network.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

30 Agosto 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»