Terremoto, nel Lazio esenzione per pagamento ticket, Rsa e asili

zingaretti_terremoto

ROMA  – Il commissario ad acta per la Sanità della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha emanato oggi un decreto (Dca 252) per interventi straordinari nelle zone colpite dal sisma.

Ecco i 10 punti principali:

1 – Esenzione per tutti i cittadini residenti ad Amatrice ed Accumoli della compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per: prestazioni ambulatoriali erogate da strutture pubbliche e private accreditate del Lazio; farmaci; prodotti di assistenza farmaceutica integrativa e protesica; latti artificiali per la prima infanzia;

2 – Estensione delle esenzioni anche ai cittadini colpiti dal sisma, residenti in altri comuni del Lazio, che abbiano riportato lesioni tali da comportare ricovero e successive cure;

3 – Esenzioni alle persone fisiche e alle imprese aventi sede nei comuni di Accumoli e Amatrice, del pagamento delle tariffe previste per le prestazioni erogate dal Dipartimento di prevenzione della Asl di Rieti;

4 – Sospensione dei termini di pagamento delle sanzioni amministrative in materia igienico sanitaria, veterinaria, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

5 – Assistenza sanitaria primaria per i residenti provvisoriamente trasferiti in altri comuni, con la scelta del medico di medicina generale o pediatra nella località di domicilio temporaneo.

6 – Istituzione, in cooperazione con la Protezione civile e la Asl di Rieti, di 2 strutture socio-sanitarie denominate Pass (Posto di assistenza socio-sanitaria);

7 – Permesso di trasferimento temporaneo, per le farmacie rese inagibili dal sisma, in altre sedi come locali, container o tende attrezzate;

8 – Esenzione dal pagamento della quota di compartecipazione per: frequenza asili nido e altri servizi socio-educativi per l’infanzia; centri di riabilitazione, residenze sanitarie assistenziali (Rsa) e strutture per persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale;

9 – Permesso ai titolari di studi odontoiatrici di operare presso altri studi in deroga alla normativa vigente;

10 – Permesso di ampliamento temporaneo della capacità ricettiva, nel limite massimo del 30%, delle strutture socio-sanitarie che siano interessate dall’accoglienza di persone colpite dal sisma.

30 agosto 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»