AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Maturità 2015. Studenti più bravi, tante lodi soprattutto in Puglia

maturitàStima finale in positivo per gli studenti italiani che hanno affrontato quest’anno la Maturità, perché sei su dieci hanno ottenuto una votazione superiore al 70, con un leggero incremento delle lodi e una consistente diminuzione dei 60. Mentre un ragazzo su quattro, alle superiori, dovrà colmare a settembre una o più insufficienze. La Puglia la regione più ‘meritevole’: i suoi ragazzi sono quelli che hanno ottenuto più lodi al voto finale, e quella con più promossi alle superiori. Questi i dati sugli Esami di Stato e gli scrutini finali che emergono dalle rilevazioni condotte dal Miur, che pubblicherà il quadro completo ad ottobre.

Maturità, migliorano i risultati dei candidati

All’Esame di quest’anno è stato ammesso il 95,6% degli alunni di quinta superiore. Il 99,4% dei maturandi ha ottenuto la promozione, con un leggero incremento (era il 99,2%) rispetto al 2014. Aumenta il numero di studenti, dal 59,6% al 62,2%, che prende un voto superiore ai 70 centesimi., mentre diminuiscono i 60, la votazione minima per conseguire il diploma.

In leggero aumento anche i diplomati con lode: sono lo 0,9%, rispetto allo 0,8% dell’anno scorso. Le Regioni con il maggior numero di ‘super bravi’ sono: Puglia (788 lodi), Campania (455), Sicilia (372) e Lazio (345). Anche i 100 aumentano, passando dal 4,5% al 4,9%, così come crescono le votazioni 91-99, che salgono dal 7,7% all’8,4%, e quelle 81-90, dal 18% al 18,9%. Salgono dal 28,6% al 29,1% anche i voti fra il 71 e l’80 e diminuiscono i voti più bassi: i 61-70 scendono dal 30,8% al 29,3% e i 60 dal 9,6% all’8,4%. Ma le performance dei candidati sono in miglioramento anche nei Tecnici e nei Professionali dove aumentano i 100 e i voti sopra il 70.

Scrutini di fine anno, bocciati in calo

Buone notizie anche per le percentuali di bocciati alle superiori: dal 9,8% del 2014 al 9% di quest’anno. I non ammessi si concentrano soprattutto nel primo anno, il 13,7% risMaturità 2015. Studenti più bravi, tante lodi soprattutto in Pugliapetto al 14,8% dello scorso anno.
Gli studenti con giudizio sospeso – il cosidetto ‘debito’- restano il 25% (25,1% nel 2014). Per un ragazzo su quattro si profila, dunque, un’estate di ripassi.

La Regione con più promossi è la Puglia con il 72%. Seguono Umbria (71,5%), Molise (71,4%), Calabria (70,8%). Alla Sardegna la più elevata percentuale di bocciature (14,1%), seguita da Campania (11,2%) e Sicilia (10,5%).

Di Alfonso Raimo – Giornalista Professionista

30 luglio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram