AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE campania

Blitz anti Camorra, arrestati quattro casalesi tra Campania e Lazio

gdfReinvestivano capitali di provenienza illecita in attività economiche e commerciali, in particolare nel settore delle auto in Campania e nel sud del Lazio. Con questa accusa quattro persone, ritenute gravemente indiziate di appartenere al clan camorristico dei Casalesi, sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Cassino per il reato di associazione mafiosa previsto dall’articolo 416 bis del codice penale. Emesso anche un decreto di sequestro preventivo di 14 società, eseguito sempre dalla Fiamme Gialle di Cassino, di numerose partecipazioni societarie, 11 fabbricati, 5 terreni, un’imbarcazione, 83 autovetture e 80 rapporti bancari per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro.

L’indagine dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli sono partite dall’analisi di alcuni arricchimenti ritenuti sospetti dalle Fiamme Gialle di Frosinone e dal alcune reiterate irregolarità fiscali rilevate nei confronti di alcune società del settore auto.

diaGrazie anche ad alcune dichiarazioni di collaboratori di giustizia, è emerso un grave quadro indiziario, condiviso dal Gip, che ha consentito di individuare la fitta rete di prestanome, società e conti correnti utilizzati per reinvestire i proventi dell’attività illecita anche nei settori della moda e dell’immobiliare, operando prevalentemente nelle province di Caserta e Frosinone, in stretto collegamento con il clan dei Casalesi.

30 luglio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram