Mattarella: “I delitti contro l’ambiente sono un furto alla comunità e ai giovani”

ROMA – “Il cambiamento è possibile. In questi anni è cresciuta la consapevolezza del valore dell’ambiente. Il valore del suo equilibrio, il valore della bellezza, il valore della cultura e della storia che un territorio esprime. I delitti contro l’ambiente sono percepiti sempre di più come furti di futuro ai danni della comunità, e soprattutto delle generazioni più giovani”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente Nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza.

sergio mattarella presidente

“Vi invito a proseguire sulla strada della legalità e della partecipazione democratica. Il rispetto dell’ambiente è essenziale per la coesione sociale e per la ripresa del Paese. Sono sfide difficili, ma guai a rinunciare agli obiettivi più ambiziosi”, insiste Mattarella. “Continuate a diffondere le vostre conoscenze, ad aprire confronti, a stimolare ricerche e approfondimenti. Mi auguro che una parte importante del vostro impegno sia dedicata alla formazione dei giovani. Se ambiente vuol dire futuro, sono la crescita e la responsabilità dei giovani le nostre carte vincenti”, conclude Mattarella.

30 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»