Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, assemblea dei soci approva bilancio 2015 - DIRE.it

San Marino

Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, assemblea dei soci approva bilancio 2015

san marino_cassa risparmio

SAN MARINO – Con un patrimonio netto che si attesta a 92 milioni di euro, che raggiungerà i 101 milioni con l’ultimazione delle operazioni di rafforzamento patrimoniale, e con un coefficiente di solvibilità superiore all’11%, il bilancio 2015 della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino è stato oggi approvato all’unanimiutà dall’assemblea dei soci. Una nota dell’istituto di credito evidenzia i dati principali dell’esercizio concluso: in primis, il margine di interesse di 1,2 milioni di euro “torna con segno positivo- evidenzia la Ccrsm- dal momento del commissariamento del Gruppo Delta, benché ancora fortemente influenzato dal perdurare dell’Accordo con la Fallimentare italiana”.

Infatti, chiarisce la nota, i crediti vantati da Cassa di Risparmio nei confronti del Gruppo Delta e la partecipazione in Delta S.p.A., che residuano complessivamente a circa € 903 milioni, non generano interessi attivi. L’attività dell’istituto inoltre “conferma i segnali di progressivo miglioramento”, sostiene la nota: il margine d’intermediazione ha sfiorato 14 milioni di euro e risulta in forte aumento rispetto all’anno precedente per oltre 3,7 milioni di euro, il 37% in più. Il risultato delle iniziative tese al contenimento dei costi operativi,tra cui l’automatizzazione della Filiale di Ponte Mellini, la prosecuzione del blocco del turnover del personale e il tetto annuale del compenso ai dirigenti previsto per legge, “ha consentito una ulteriore riduzione da 18,2 milioni di euro del 2014- precisa la nota- a 17,7 milioni del 2015”, per una riduzione del 2,6%. Il risultato di gestione resta ancora negativo per 3,8 milioni di euro: “Lo scorso anno fu negativo per 8 milioni- puntualizza l’istituto- e registra comunque un rilevante miglioramento del 52% rispetto all’esercizio precedente”.

Il risultato di esercizio si attesta a – 21,2 milioni di euro, contro – 30,8 milioni dell’esercizio precedente e ricomprende un accantonamento di 2 milioni di euro al fondo rischi su crediti, effettuato a titolo meramente prudenziale. Al 31 dicembre scorso la raccolta totale di Cassa di Risparmio ammonta ad 1.738 milioni di euro, di cui oltre 1.500 milioni rappresentata da raccolta diretta. I crediti lordi verso la clientela ammontano a 1.416 milioni di euro, di cui 816 milioni verso il Gruppo Delta e 600 milioni verso clientela ordinaria; la copertura complessiva dei crediti dubbi verso la clientela ordinaria ammonta al 47,88% (63% è la copertura delle sofferenze). Infine, la restituzione della liquidità da parte del Gruppo Delta, oltre 80 milioni di euro nel 2015, continua con regolarità a cadenze mensili e consente alla Cassa di Risparmio di beneficiare di una posizione di tesoreria particolarmente solida ed in progressivo e costante aumento nonostante gli effetti della Voluntary Disclosure. “Le positive performance gestionali, la adeguata copertura dei crediti dubbi ed il rafforzamento patrimoniale raggiunto con le operazioni straordinarie intraprese nel 2015- termina la nota- consentono alla Cassa di Risparmio, pur in un contesto di perdurante congiuntura economica negativa, di valutare con prospettiva favorevole il corrente esercizio e quelli futuri”.

30 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»