AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sardegna

Miniera di Olmedo, Pigliaru: “A breve vedrò ministro Guidi”

Ganau_Miniera_OlmedoCAGLIARI – “Ci stiamo facendo rapidamente un’idea del potenziale della miniera, così da avere un dossier dettagliato. Nelle prossime due settimane vedremo la ministra dello Sviluppo economico, Federica Guidi, e siamo pronti a parlarne”. Così il presidente della Regione Francesco Pigliaru durante il sopralluogo questa mattina nella miniera di Olmedo. I minatori, che chiedono alla propria azienda l’attivazione di procedure con la mobilità e una exit strategy per accompagnare l’uscita dei lavoratori, hanno sottolineato come la miniera sia attualmente produttiva e come esista un mercato internazionale per la bauxite. Pigliaru ha poi evidenziato l’importanza delle bonifiche, “essenziali perché un imprenditore serio decida di investire, con condizioni chiare. Da parte nostra- conclude il presidente- mettiamo tutto il nostro impegno per favorire la transizione e attrarre gli investimenti”.

La Regione “continua il suo ruolo di mediazione con la società, affinché si arrivi alla richiesta di ottenimento della cassa integrazione per cessata attività e al ritiro dei licenziamenti- ribadisce l’assessore Piras-. Nel frattempo andrà avanti l’azione di scouting per trovare un acquirente che consenta di proseguire l’attività estrattiva. Ci sono tutti i presupposti perché la miniera resti produttiva”.

“Si tratta di una miniera ancora produttiva, che può continuare ad estrarre bauxite almeno per un altro decennio: il mercato c’è, si tratta solo di capire come accompagnare al meglio l’uscita dei lavoratori, garantendo sino in fondo l’occupazione”. Così il presidente del Consiglio Gianfranco Ganau, che oggi ha accompagnato il presidente della Regione Francesco Pigliaru in un sopralluogo nella miniera di bauxite di Olmedo, nel sassarese.

L’incontro con i 36 operai che dall’8 aprile scorso stanno occupando l’ingresso del sito del giacimento minerario- da qualche mese passato dalla greca S&B Industrial Minerals alla multinazionale Imerys- fa seguito al confronto di ieri pomeriggio a Cagliari tra i vertici aziendali, i rappresentanti sindacali e l’assessore regionale all’industria, Maria Grazia Piras, presente anche questa mattina al confronto con i minatori, in attesa che l’annunciata procedura di messa in mobilità da parte dell’azienda venga revocata. “È una vertenza che sta seguendo un percorso chiaro e definito, con una gestione decisa da parte dell’assessorato regionale all’Industria”, ha spiegato Ganau, secondo il quale la trattativa con l’azienda procede sinora in maniera positiva.

30 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram