‘l lunedì dell’Iscr’, il 16 aprile le visite al cantiere di Tiziano

ROMA – Una visita nel Laboratorio di restauro dei Dipinti su tela accompagnati da uno storico dell’arte e dai restauratori dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro. Questa volta per ‘I Lunedì dell’Iscr’ si entra nel vivo dell’intervento a cui è sottoposto lo stendardo di Tiziano, unica opera del maestro veneto ancora presente a Urbino. I prossimi appuntamenti per le visite al cantiere sono il 16 aprile alle 10 e alle 14.30.

Lo stendardo processionale, concepito come ‘opistografo’ (ovvero un unico oggetto con raffigurazioni su entrambe le facce), è stato dipinto a Venezia tra il 1542 e il 1544 da Tiziano Vecellio. Commissionato dai Della Rovere, venne inviato alla Compagnia del Corpus Domini di Urbino e subito nel 1545 separato nelle due tele che lo compongono, una Resurrezione e un’Ultima Cena, che vennero incorniciate e poste ai lati dell’altare maggiore della chiesa della Compagnia. A seguito delle demaniazioni che comportarono la soppressione della Compagnia, furono nel 1866 trasferite nell’Istituto di Belle Arti e, in seguito, nel 1911, assegnate alla Galleria Nazionale delle Marche, dove sono tutt’ora esposte accanto allo stendardo di Luca Signorelli.

Visite guidate gratuite esclusivamente su prenotazione sul sito Evenbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-i-nuovi-lunedi-delliscr-visite-al-cantiere-di-tiziano-43341316043. Il programma prevede due visite guidate, alle 10 e alle 14.30, della durata di circa un’ora, per un massimo di 10 partecipanti per ciascuna visita.

30 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»