Ilva, Toti: 30 settembre arriva, serve nuovo piano

Toti Ilva Panorama

GENOVA – “E’ compito del governo decidere quale sia il futuro per Ilva a Genova e nel suo complesso. Renzi deve dirci con quali clausole sociali il gruppo Marcegaglia dovrà entrare nell’azienda. La Regione è un interlocutore”. Lo dice il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, intervistato dal direttore di Panorama, Giorgio Mulé, e dal direttore del Secolo XIX, Alessandro Cassinis, in apertura della prima tappa di Panorama d’Italia, a Genova.

“Siamo di fronte a una situazione cuscinetto- prosegue il governatore- Ilva per noi è un problema derivato: Taranto è il centro e Cornigliano dipende dalla sorte della casa madre”. Toti avverte che “il 30 settembre arriva e se non troviamo una soluzione vera, se il governo e i nuovi azionisti non delineeranno una piano industriale, ci troveremo in un’emergenza ingestibile. E questo concetto vale per Ilva ma anche per altre vertenze delicate come quella di Piaggio Aero”.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

30 Mar 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»