Tanzania, tagliati di due terzi gli stipendi degli alti funzionari - DIRE.it

Mondo

Tanzania, tagliati di due terzi gli stipendi degli alti funzionari

Magufuli

Il presidente della Tanzania John Magufuli ha promesso di tagliare fino a due terzi lo stipendio degli alti funzionari pubblici, nel quadro di una revisione piu’ generale degli sprechi nella pubblica amministrazione atta a rimpinguare le casse dello stato. La manovra entrera’ in vigore a luglio. Secondo quanto riportano fonti di stampa internazionale, Magufuli ha detto che considera “vergognoso” che funzionari di alto livello arrivino a percepire fino a 18mila dollari al mese, quando gli stipendi di altri impiegati non superano i 140 dollari. A coloro che non sono d’accordo con la sua riforma – che gli farebbe trovare in busta paga settemila dollari – ha suggerito di “iniziare a cercarsi un nuovo lavoro”. Il piano per la riduzione delle spese e’ iniziato a ottobre scorso, ed ha gia’ previsto l’annullamento delle celebrazioni per il giorno dell’Indipendenza nazionale, che si festeggia a dicembre.

30 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»