Al via a Roma il FilmFestival sulla salute mentale - DIRE.it

Sanità

Al via a Roma il FilmFestival sulla salute mentale

lo spiraglio

ROMA – Una manifestazione dedicata al binomio cinema e salute mentale. Torna quest’anno a Roma ‘Lo Spiraglio FilmFestival’ che, giunto alla sua sesta edizione, si svolgerà dal 31 marzo al 2 aprile al Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo (via Guido Reni, 4A). L’iniziativa è organizzata dalla Asl Roma 1 – Dipartimento Salute Mentale, Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute e dal Maxxi. La direzione scientifica è affidata a Federico Russo, mentre quella artistica a Franco Montini. La conferenza stampa di presentazione si è svolta oggi presso il museo della Capitale. “Il Festival nasce con un duplice obiettivo- hanno detto gli organizzatori- raccontare il mondo della salute mentale attraverso le immagini, per avvicinare il vasto pubblico ad un tema così delicato, e allo stesso tempo dare la possibilità a chi produce audiovisivi dedicati o ispirati all’argomento, di mettere in evidenza la propria creatività grazie ad un palcoscenico d’eccezione”.

Quest’anno in concorso ci sono 5 lungometraggi e 13 cortometraggi, che saranno proiettati nel corso delle tre giornate del Festival, oltre ad una serie di eventi speciali (tra cui uno dedicato agli studenti delle scuole superiori che aprirà l’iniziativa giovedì alle 10.30). Spazio anche al rispetto per la natura grazie alla ‘Magnalonga va al cinema’, pedalata organizzata venerdì prossimo alle 15 dal circolo di Legambiente. Da non perdere la serata dedicata a David Bowie, che si terrà sempre venerdì alle 21, con l’attore Carlo Verdone, grande appassionato di musica, e il giornalista musicale Ernesto Assante. Padrino d’eccezione l’attore Sergio Rubini, che sarà premiato sabato sera nel corso della cerimonia conclusiva, quale cineasta particolarmente sensibile e interessato ai temi legati al mondo della salute mentale. “Due i premi previsti del valore di 1.000 euro- hanno fatto sapere ancora gli organizzatori- per i lavori in concorso, assegnati da una giuria composta da addetti ai lavori appartenenti all’ambito sociale, psichiatrico e cinematografico: uno intitolato a ‘Fausto Antonucci’ per la categoria cortometraggi e uno a ‘Jorge Garcia Badaracco – Fondazione Maria Elisa Mitre’ per i lungometraggi”.

Angelo Tanese, Commissario Straordinario della Asl Roma 1, ha dichiarato: “Lo ‘Spiraglio Filmfestival’ è il risultato del lavoro di un gruppo di professionisti del Dipartimento di Salute Mentale della Asl e di operatori del settore culturale, che negli anni hanno saputo sperimentare e consolidare insieme nuove frontiere della sanità pubblica. Il Festival è parte di un progetto terapeutico in cui i pazienti, i familiari, gli operatori e i volontari sono parte di un sistema integrato e paritario. A tutti loro va il mio ringraziamento- ha concluso- per l’impegno e la partecipazione nell’organizzazione dell’iniziativa”.

30 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»