AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

A radio Unicusano prosegue lo scontro Pd-M5S sulla Mafia ad Ostia

WCENTER 0JGHBJQNEP imgtoiati190706165316_10 Francesco ToiatiBotta e risposta a distanza, su Radio Cusano Campus, emittente dell’università Niccolò Cusano, tra Pd e M5s sulla situazione di Ostia e sulla mafia. Con al centro dello scontro un post di Alessandro Di Battista condiviso tramite facebook da un esponente del clan Spada. “Mentre Spada su me, Orfini e Federica Angeli, che è quella che li ha denunciati, fanno attacchi molti gravi, dall’altra parte appena trovano un post che ritengono andare nella loro direzione, come quello di Di Battista, lo condividono” ha detto Stefano Esposito, senatore e commissario del Partito democratico di Ostia. “I grillini hanno poco da lamentarsi- ha aggiunto- Devono riflettere. La politica che sta portando avanti il Movimento cinque stelle, anche se inconsapevolmente, aiuta in qualche modo questi soggetti? Assolutamente si’. Dai grillini mai una presa di posizione, mai una parola di distanza dalla famiglia Spada. Trovatemi da qualche parte una presa di posizione del Movimento cinque stelle sulla situazione di Ostia”.

Per il M5s è poi intervenuta Roberta Lombardi. “Orfini è ridicolo, afferma che noi diciamo le stesse cose della mafia quando poi è il suo partito a farci affari. Si deve sciacquare la bocca quando parla del Movimento cinque stelle”. E ha aggiunto: “Una notizia del genere non meriterebbe neanche tanto spazio, l’informazione italiana e’ quella che e’, non a caso siamo al settantaduesimo posto nella classifica mondiale…”. Infine, Lombardi ha dichiarato che “il Pd sta preparando la campagna elettorale con degli attacchi che definire ridicoli e’ poco. La pagina di Di Battista è pubblica, chiunque puo’ accedervi e linkare i post di Alessandro. Bisogna ricordare che il signor Tassone, l’ex minisindaco Pd del X Municipio, e’ intercettato mentre parla con Buzzi e chiede un favore per il cugino, questo solo per far capire come il Pd faccia affari con certi signori. E poi vengono a parlare di noi”.

30 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988