Manovra, Meloni: “Colpisce pensionati, è vergognosa e non la voteremo”

"Una cosa è tagliare le pensioni d'oro, altra cosa è bloccare le indicizzazioni delle pensioni lorde di 1.500 euro che sono pensioni normali che la gente si è guadagnata in 40 anni di lavoro".

ROMA – “La manovra è sbagliata. E’ sbilanciata sulle politiche economiche dei 5 Stelle. E’ una manovra che aumenta la spesa pubblica, aumenta le tasse e colpisce in modo vergognoso i pensionati”. Lo dichiara la leader di Fdi, Giorgia Meloni, questa mattina a Montesilvano, in provincia di Pescara, per l’apertura della campagna elettorale di Marco Marsilio (FdI) alla presidenza della Regione Abruzzo.

“Non la voteremo la manovra, non l’abbiamo votata al Senato e non la voteremo alla Camera e non perché facciamo opposizione al Governo- aggiunge- Su immigrazione e sicurezza abbiamo condiviso il lavoro fatto, ma una cosa è tagliare le pensioni d’oro e la prima proposta di legge su questa materia l’ha presentata la sottoscritta, altra cosa è bloccare le indicizzazioni delle pensioni lorde di 1.500 euro che sono pensioni normali che la gente si è guadagnata in 40 anni di lavoro”.

“E’ una manovra che fa cose che non condividiamo e non fa quello che si sarebbe dovuto fare e cioè – conclude Meloni – shock fiscale e investimenti pubblici. Lavorare sulle infrastrutture e sui tagli delle tasse come sta accadendo negli Stati Uniti di Trump che stanno avendo risultati straordinari sul piano economico”.

Leggi anche:

29 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»