Emilia Romagna

Rifiuti, Bonaccini ancora contro Raggi: “Non fanno nulla per risolvere problemi e pretendono aiuto”

ROMA – Saluta con un “benvenuta” l’invito del sindaco di Roma Virginia Raggi ad abbassare i toni. Conferma che la risposta dell’Emilia-Romagna sullo smaltimento dei rifiuti romani arriverà “al massimo entro 48 ore”, ma attacca anche i Cinque stelle per gli atteggiamenti tenuti sull’argomento.

“Non può essere- avvisa il governatore Stefano Bonaccini- che alcuni territori non riuscendo a smaltire i propri rifiuti e negando qualsiasi intervento per poterlo fare in futuro pretendano da un lato di non fare nulla nei loro territori e chiedano sempre ad altri di risolvere i loro problemi”.

Questo, sottolinea il numero uno dell’Emilia-Romagna “prima o poi bisogna che finisca in questo paese perchè non è tollerabile che ci sia chi fa campagna elettorale sul ciclo dei rifiuti poi ogni volta che c’è un problema si rivolge a qualcun altro perchè li risolva”.

Sui rifiuti da Roma “stiamo facendo verifiche coi territori, perchè non decidiamo da Bologna in solitudine- sottolinea ancora Bonaccini, oggi durante i saluti di fine anno con la stampa- Ho apprezzato molto l’educazione istituzionale del presidente Nicola Zingaretti rivolto a tutte le Regioni. Visto che oggi Raggi dice di abbassare i toni io rispondo che era ora”.

La risposta dell’Emilia-Romagna, comunque, “nel caso fosse positiva piccole quantità per pochissimo tempo, come abbiamo fatto con Liguria e Puglia”.

LEGGI ANCHE:

I rifiuti di Roma in Emilia Romagna? Bonaccini prende tempo: “Stupito da arroganza di Raggi”

Rifiuti, Raggi risponde a Bonaccini: “Io arrogante? Gli saremo grati se ci aiuterà”

29 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»