I borghi d'Italia scelgono l'e-commerce - DIRE.it

Giovani

I borghi d’Italia scelgono l’e-commerce

ROMA – Guardie alpine, proprietari di pittoreschi bed&breakfast e di noleggio di attrezzature sciistiche vivono in località mozzafiato, ma il negozio a loro più vicino si trova a chilometri di distanza. Amazon.it diventa quindi la prima scelta per lo shopping di prodotti domestici o articoli tecnici.

Valle d’Aosta, Piemonte, Trentino Alto Adige e Abruzzo, ma anche Lombardia, Liguria, Molise, Sardegna, Lazio e Umbria: sono in queste regioni i borghi più isolati, con meno di 200 abitanti che acquistano maggiormente su Amazon.it. Marmora, borgo della provincia di Cuneo con 65 abitanti, si trova al primo posto della classifica, seguito da Cissone (CN), con 83 abitanti, e da Bard, che con i suoi 122 abitanti è anche il comune più piccolo della Valle d’Aosta.

amazon_logo

Il comune più piccolo che acquista su Amazon.it è Pedesina, in provincia di Sondrio, che con i suoi 36 abitanti è anche il comune italiano con minor popolazione.

I prodotti più acquistati

Nella top 3 degli articoli più acquistati a Marmora, comune che raggruppa 16 piccoli borghi, la medaglia d’oro va al bicchiere di plastica resistente e utilizzabile sia per succhi sia per bibite o cocktail; al secondo posto, la coppia di cuscini in Memory Foam con fodera in aloe vera, mentre si attesta alla terza posizione il piumino matrimoniale a 2 piazze.

La rete antigrandine per orti e giardini è in prima posizione tra gli acquisti degli abitanti di Cissone, situato all’estremità occidentale della dorsale collinare che s’innalza sino a Serravalle Langhe, insieme al cavo dati Apple per iPhone 5, iPad Mini, iPod Nano 7 e al cestello sottopensile per uso domestico. A Bard, borgo noto soprattutto per il suo Forte, il prodotto più acquistato è l’accordatore metronomo generatore per strumenti a fiato, seguito dalla chiavetta USB 16 GB di Kingston Data Traveler e dagli altoparlanti multimediali HP.

29 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»