Europa

Lettera dei leader Ue a Juncker: “Basta fondi all’Ungheria di Orban, non rispetta la democrazia”

orban


ROMA – Alcune personalità dello scacchiere geopolitico europeo hanno chiesto a Bruxelles di tagliare i finanziamenti all’Ungheria di Viktor Orbàn. Lo rivela una lettera ottenuta in esclusiva dall’emittente europea ‘Euronews‘.

La lettera – datata 23 novembre – è stata firmata da Hans Eichel, ex ministro delle Finanze tedesco, e da tre ex commissari Ue: Pascal Lamy, Franz Fischler e Yannis Paleokrassas.

Nel documento, indirizzato al presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, si afferma che i flussi di denaro verso Budapest dovrebbero essere interrotti fino a quando “le libertà democratiche fondamentali non verranno ripristinate” e la corruzione “contrastata”.

Vi si legge, inoltre, che nel Paese magiaro c’è poca libertà di stampa, che le università hanno perso la loro indipendenza e che le principali istituzioni pubbliche sono state commissariate de facto dal partito al potere, Fidesz. Secondo la Commissione europea, l’Ungheria ha ricevuto 5,63 miliardi di euro in finanziamenti nel 2015.

29 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»