AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Oref boccia bilancio Campidoglio; Croce Rossa, chiuso hub via Ramazzini; Evade prete pedofilo


I titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

CAMPIDOGLIO VOTA BILANCIO CONSOLIDATO, DA OREF PARERE NEGATIVO

Si e’ aperta la seduta dell’Assemblea capitolina con all’ordine dei lavori l’approvazione del bilancio consolidato del Campidoglio. Sul provvedimento e’ arrivato in mattinata il parere non favorevole dell’Oref, l’organo di revisione dei conti. Secondo l’assessore capitolino al Bilancio Gianni Lemmetti “l’Oref fa politica. La nostra amministrazione approverà il Bilancio consolidato 2016 di Roma Capitale”. Il voto finale è previsto per domani.

AL VIA SECONDA CONFERENZA SERVIZI STADIO ROMA, OGGI PRIMA SEDUTA

E’ iniziato oggi l’ultimo step dell’iter burocratico che dovrebbe portare alla realizzazione dello stadio della Roma. Si tratta della seconda conferenza dei servizi decisoria della Regione Lazio, convocata dopo il parere negativo sulla prima e la successiva seconda approvazione della delibera di pubblica utilita’ in Aula Giulio Cesare. Previste tre sedute da convocarsi in 90 giorni. Entro il 16 ottobre, infine, dovranno essere presentate le integrazioni al progetto da parte delle varie parti.

CRI ROMA: CHIUDE HUB VIA RAMAZZINI, TRASFERITI ULTIMI MIGRANTI

Con il trasferimento di queste ore degli ultimi 66 ospiti dell’Hub di via Ramazzini la struttura sara’ chiusa. Lo ha deciso la Prefettura di Roma dopo il venire meno delle ragioni di urgenza che lo avevano reso necessario. A farlo sapere è la Croce Rossa di Roma, che ha gestito e ospitato fino ad oggi la struttura. L’Hub di via Ramazzini, centro di primissima accoglienza, aperto a giugno del 2016, ha ospitato dalla sua apertura ad oggi circa 3.500 persone richiedenti asilo provenienti dagli sbarchi sulle coste. Il centro è stato oggetto di diverse polemiche ed è stato visitato da alcuni politici, tra gli ultimi Matteo Salvini.

CONDANNATO A 14 ANNI PER PEDOFILIA, DON RUGGERO EVADE DA CLINICA

Don Ruggero Conti, l’ex parroco di Selva Candida arrestato dai carabinieri alcuni anni fa con l’accusa di violenze sessuali su minori, e’ evaso da una clinica alle porte di Roma. L’uomo, secondo quanto si e’ appreso, si sarebbe allontanato in taxi da una casa di cura di Genzano dove stava scontando i domiciliari per motivi di salute. L’ex parroco era stato condannato a una pena di 14 anni e due mesi. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

29 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988