AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Fonarcom lancia ‘Forma e ricolloca’

ROMA – “Forma e ricolloca vuole essere un contributo di Fonarcom alla filiera degli aiuti per la ricollocazione, si tratta di un voucher che vuole formare i lavoratori che sono stati ricollocati in imprese in forza di altre misure pubbliche”. Mario Moioli, responsabile promozione e sviluppo di Fonarcom, spiega così il nuovo strumento sperimentale che il fondo interprofessionale, nato dall’accordo dell’associazione datoriale Cifa e dall’organizzazione sindacale Confsal, presenta oggi in occasione del convegno su ‘Il contributo di Fonarcom alle politiche attive’ all’interno del Festival del Lavoro, promosso dai consulenti del lavoro a Torino Lingotto.


Si tratta di una misura che finanzia, fino a un massimo di 1.200 euro, il costo di percorsi formativi individuali che abbiano una durata minima di 40 ore di cui almeno 20 svolte dopo l’assunzione. In questo modo quindi, continua Moioli, si vuole sostenere “la formazione di inserimento, a seguito dell’assunzione da parte delle imprese. L’azienda che assume il lavoratore- prosegue- deve essere iscritta al fondo Fonarcom e il contratto che deve essere sottoscritto con il lavoratore deve essere a tempo indeterminato o determinato”.

Ogni singola azienda può beneficiare fino a un massimo di 3 percorsi formativi individuali, per un massimo di 3.600 euro. Il destinatario della formazione deve essere obbligatoriamente fruitore di misure pubbliche legate all’inserimento lavorativo.

MOIOLI (FONARCOM): SOSTENERE FORMAZIONE IN PMI, FONDAMENTALE

“La formazione per le Piccole e medie imprese italiane è fondamentale, va sostenuta perché aumenta la produttività del lavoro. In Italia però questo è un argomento dimenticato, solo il 10% delle Pmi fa regolarmente formazione”. Lo sottolinea Mario Moioli, responsabile promozione e sviluppo di Fonarcom.


“Noi- spiega Moioli- vogliamo sostenere lo sforzo degli imprenditori che vogliono investire su questo tema chiave con i nostri strumenti di finanziamento. Oltre al voucher sperimentale ‘Forma e ricolloca’ che presentiamo oggi, puntiamo molto sul ‘conto di rete’ che è uno strumento di finanziamento pensato per le pmi, che raccoglie le aziende in una forma stabile per un finanziamento della formazione su misura dei lavoratori italiani”.

‘Conto di rete’ è una realtà collaudata che Fonarcom propone alle aziende per favorire aggregazioni di piccole realtà che possono così partecipare a programmi pluriennali formativi, utilizzando le risorse versate all’INPS con lo 0,30%. Si tratta di uno strumento pensato per rispondere con efficacia ai bisogni formativi a dimensione settoriale, territoriale e di filiera.

BOCCHIERI (LOMBARDIA): FONDI INTERPROFESSIONALI FONDAMENTALI

“Regione Lombardia ha un modello di gestione del mercato del lavoro partecipativo, cioè consideriamo con pari dignità tutti gli attori, pubblici e privati, inclusi i fondi interprofessionali”. E’ quanto sottolinea Gianni Bocchieri, direttore generale istruzione Formazione, Lavoro della Regione Lombardia, partecipando al convegno su ‘nuovo voucher ricollocazione e conto di rete: il contributo di Fonarcom alle politiche attive del lavoro’, promosso all’interno del Festival del Lavoro di Torino.


Bocchieri sottolinea che i fondi interprofessionali sono “essenziali nella costruzione di una rete dell’impiego, al punto che per la seconda volta abbiamo previsto un avviso per finanziare la formazione continua dei lavoratori, aperto anche ai fondi interprofessionali”. Il direttore generale della Regione Lombardia spiega che “il bando integra risorse pubbliche regionali con le risorse dei fondi interprofessionali, in modo da evitare la dispersione di risorse in un periodo di risorse scarse”.

29 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988