Onu, Italia nel Consiglio di sicurezza: un anno per uno con Olanda - DIRE.it

Mondo

Onu, Italia nel Consiglio di sicurezza: un anno per uno con Olanda

onu_consiglio sicurezza

ROMA – “Italia nel consiglio sicurezza Onu nel 2017. Paesi Bassi nel 2018. Due europei fondatori della Ue trovano accordo”. Così il viceministro degli Affari esteri Mario Giro sul suo profilo Twitter alle 23.30 di ieri sera. Intensa giornata per lui, il ministro degli Affari esteri Paolo Gentiloni, il Sottosegretario Vincenzo Amendola e il Rappresentante per l’Italia alle Nazioni Unite Sebastiano Cardi, che hanno seguito le votazioni dell’Assemblea generale per l’assegnazione dei due seggi non permanenti al Consiglio di Sicurezza.

onu_consiglio sicurezza2

A contendersi i due posti disponibili per i ‘Paesi occidentali’ anche Svezia e Olanda. Mentre la Svezia ha vinto al primo colpo, nulla di fatto per ben cinque ballottaggi tra Italia e Olanda, sempre quasi a pari punti, mentre da regolamento bisogna raggiungere i due terzi delle preferenze. Alla fine si è giunti a un accordo: dividere la carica tra Roma e L’Aia un anno per una. I seggi non permanenti sono 10, e valgono per due anni. Ogni anno però se ne rinnovano cinque. Ma per l’Italia quella sedia sarà disponibile solo per i 12 mesi a venire.

di Alessandra Fabbretti, giornalista

29 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»