Ordine di Malta, al via le elezioni dell’80esimo Gran Maestro, c’è anche Festing

ROMA – Sono iniziate alla Villa Magistrale, all’Aventino, sede del Sovrano militare ordine di Malta, le elezioni del Nuovo Gran Maestro da parte dei membri del Consiglio Compito di Stato. Presente anche il predecessore, fra Matthew Festing, tra gli altri 56 membri chiamati al voto, nonostante Papa Francesco avesse chiesto a Festing di non venire a Roma per ricandidarsi, al fine di “mantenere un clima sereno”. Le dimissioni di Festing del 28 gennaio scorso sono occorse per sopraggiunte tensioni con la Santa Sede. Il Luogotenente ad interim, Fra’ Ludwig Hoffmann von Rumerstein ha convocato le votazioni per oggi, disciplinate dal Codice dell’Ordine: dalla scelta del Consiglio Compito potrà emergere o l’80esimo Gran Maestro, che è una carica a vita, oppure il Luogotenente di Gran Maestro, che gode degli stessi poteri del Gran Maestro, ma resta in carica per un solo anno. Tra i membri del consiglio, a 11 di loro – i Cavalieri Professi, persone che hanno preso i voti nel rispetto del Diritto Canonico, e sono quindi frati a tutti gli effetti, ad esclusione dell’obbligo di vita in comunità – spetta prima di tutto il compito di proporre “la terna”, ossia tre possibili candidati tra altri 12 Cavalieri professi eleggibili. Dopodiché il Consiglio tutto voterà – a maggioranza assoluta – se eleggere un Gran Maestro o un Luogotenente di Gran Maestro.

Solo dopo questa decisione si procederà con la votazione tra i membri della terna: per eleggere un Gran Maestro è richiesta la maggioranza dei voti più uno dei presenti aventi diritto, mentre per eleggere un Luogotenente di Gran Maestro è richiesta la maggioranza. Se dalla votazione non emerge nessun vincitore al termine del terzo ballottaggio, nei ballottaggi successivi tutti i membri votanti hanno la libertà di scelta tra i dodici Cavalieri professi eleggibili. Una volta proclamato il vincitore, questi deve comunicare immediatamente se è disposto ad accettare l’incarico. Se acconsente, il Papa viene informato dell’esito dell’elezione attraverso una lettera.

Se dalle urne di oggi uscirà il nome del nuovo Capo dell’Ordine, domani mattina il Consiglio compito si riunirà in sessione solenne per ascoltare il giuramento, alla presenza del Delegato speciale del Papa, l’arcivescovo Giovanni Angelo Becciu. Una Santa Messa viene quindi celebrata nella chiesa di Santa Maria in Aventino, adiacente la Villa Magistrale. Subito dopo, il Consiglio compito verrà sciolto. Il primo incarico pubblico del neoeletto Capo dell’Ordine sarà guidare il 59esimo pellegrinaggio internazionale dell’Ordine di Malta a Lourdes, tra il 5 e il 9 maggio. “Ogni anno- spiegano dall’Ordine in una nota- oltre 7mila tra membri e volontari da tutto il mondo partecipano al pellegrinaggio, assistendo circa 1.500 persone tra disabili e malati. Il pellegrinaggio a Lourdes rappresenta uno dei momenti più significativi della vita spirituale dei membri e dei volontari dell’Ordine”.

di Alessandra Fabbretti, giornalista

29 Aprile 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»